ItalianoFrançaisEnglish

REGOLAMENTO SKYCLIMB

 

La SkyClimb Mezzalama by Dynafit è una gara internazionale affiliata alla F.I.Sky ed è aperta a squadre di 2 atleti/e, anche di diversa nazionalità, che abbiano compiuto i 18 anni alla data dell’evento.

La gara si svolge in buona parte in ambiente glaciale e presenta pertanto caratteristiche quali crepacci, ghiaccio, neve e pendenze tali da richiedere l’utilizzo di imbrago, corda e ramponi omologati UIAA.

1. CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE
Per prendere parte alla SkyClimb Mezzalama l’atleta dovrà essere in possesso di regolare certificato medico di idoneità alla pratica agonistica (B1) per le seguenti discipline: atletica leggera, skyrunning, alpinismo, scialpinismo.

All’atto della richiesta di iscrizione, ogni atleta dovrà indicare un curriculum alipinistico e di skyrunning per la selezione.

Nei giorni antecedenti la competizione, ogni atleta è invitato ad ispezionare il percorso almeno fino all’inizio del terreno glaciale, al fine di valutarlo pienamente idoneo alle proprie capacità e alla propria esperienza.

Verrà predisposta una graduatoria che terrà conto dei seguenti parametri:

  • 1. Punteggio ITRA non inferiore a 600 punti per gli uomini e a 450 punti per le donne
  • 2. Esperienza in gare Skyrace e Skymarathon (come da classificazione ISF): almeno tre gare di skyrunning disputate e concluse dal 2016 al 2021, di cui almeno una skymarathon superiore ai 35km
  • 3. In assenza di punteggio ITRA, verranno considerati i piazzamenti nelle principali gare de “La Grande Course”

Il risultato finale sarà comunque una combinazione fra esperienza acquisita e potenzialità di performance.

Il curriculum di ogni atleta è determinante per la valutazione di ammissione o esclusione della squadra. Non verranno prese in considerazione le domande di iscrizione in cui gli atleti non avranno compilato quella parte.

Gli atleti ammessi riceveranno un messaggio di conferma all’indirizzo/i di posta elettronica indicato/i sul modulo di iscrizione e dovranno tempestivamente regolarizzare l’iscrizione con il pagamento della quota.
In caso di mancata regolarizzazione, le squadre verranno eliminate dall’elenco dei partenti e man mano sostituite da quelle in lista d’attesa.

 

2. ISCRIZIONI
La gara è aperta ad un numero massimo di 80 squadre per un numero totale di 160 concorrenti. Tale numero può variare in relazione alle condizioni della montagna e comunque ad insindacabile decisione della direzione di gara.

Gli atleti sono tenuti a presentare la loro iscrizione al Comitato Organizzatore che, dopo aver esaminato i requisiti di ognuno, provvederà a darne conferma.

Una volta raggiunte le 80 squadre confermate, i team eccedenti e con caratteristiche idonee all’ammissione verranno inseriti in una lista d’attesa e man mano ripescati in caso di rinuncia.

Quota individuale di partecipazione: € 100,00 (€ 200 a squadra)
Quota individuale di partecipazione per atleti tesserati F.I.Sky: € 95,00 (€ 190,00 a squadra)


La quota comprende per ogni atleta, oltre all’organizzazione e al servizio di sicurezza ed assistenza durante l’evento, 1 premio di partecipazione (starter gift) offerto dallo sponsor tecnico Dynafit, il ristoro in zona arrivo e il pranzo al sacco del giorno di gara.

INFO
e-mail: mezzalama@trofeomezzalama.it
tel.: +39 3485252973

ISCRIZIONI dal 5 giugno al 24 agosto 2021, esclusivamente via internet su www.trofeomezzalama.it

 

2.2 Categorie

Femminile (categoria unica)
Maschile (categoria unica)
Le squadre miste rientrano nella categoria maschile

 

2.3 Classifiche

Verranno redatte la classifica assoluta e la classifica femminile

 

2.4 Premi
Per l’Edizione Zero 2021 sono previsti premi in natura offerti dallo sponsor tecnico Dynafit e dai produttori locali della Val d’Ayas.
Il Comitato Organizzatore inserirà i premi in denaro a partire dal 2022.

 

3. IL PERCORSO (25km circa; 2.533 mD+)
Una prima salita in un bosco di larici porta al piccolo abitato di Fiery (1878m). Da qui la salita è meno ripida e obliquando verso destra si raggiunge il Pian di Verra (2050m).

Attraversata la piana, la mulattiera conduce al Lago Blu (2215m). Si segue poi il ripido filo della morena glaciale che porta al Rifugio Mezzalama (3036m). Oltre, il terreno si fa tipicamente pre-glaciale e roccioso ed una facile lingua di ghiaccio pianeggiante conduce ai piedi delle ripide rocce di Lambronecca, alla cui sommità sorge il Rifugio delle Guide di Ayas (3400m).

Al Rifugio Guide di Ayas, prima FEED ZONE (organizzata nel rispetto delle norme anti COVID19) e CAMBIO DI ASSETTO. Si indossa l’imbrago, si calzano i ramponi e ci si lega in cordata, pronti per affrontare il ghiacciaio con le sue insidie. Le pendenze sono moderate fino al raggiungimento del Passo di Verra (3848m).

Teatro della parte più tecnica ed impegnativa della gara sarà l’ascesa al Castore (4226m) per la parete Ovest, sulle tracce del Mezzalama classico. La discesa seguirà la cresta Est ed il ghiacciaio del Felik fino al Rifugio Quintino Sella (3585m).

FEED ZONE (organizzata nel rispetto delle norme anti COVID19) e CAMBIO DI ASSETTO. Si tolgono corda e ramponi.

Un’aerea cresta rocciosa ben attrezzata porta alle pietraie che rapidamente conducono al Passo della Bettolina (3000m circa). Da qui si abbandona il comodo e frequentato sentiero che conduce al Colle della Bettaforca e per ripide tracce si guadagna il Pian di Verra inferiore, mille metri più in basso.

Un bosco di larici offre riparo al comodo sentiero che conduce ai Rifugi Ferraro e Guide Frachey (2060) a Résy, poi un’ultima ripida picchiata porta all’arrivo a Saint Jacques.


Tutto il percorso sarà segnalato con bandierine, fettucce e presidi.

E’ fatto obbligo di seguire il percorso segnalato, pena sanzioni o squalifiche.

Il pettorale dovrà essere visibile
per tutta la durata della competizione. In caso di brutto tempo, il pettorale dovrà essere indossato sopra la giacca in modo da essere sempre ben visibile.

L’organizzazione si riserva il diritto di sospendere temporaneamente o interrompere definitivamente la gara per tutti o parte dei concorrenti, qualora esistano situazioni che possano seriamente compromettere l’incolumità degli atleti o delle persone presenti lungo il percorso (es. operazioni di elisoccorso, caduta massi o altro).

L’organizzazione potrà decidere, in caso di condizioni meteorologiche particolarmente difficili, di sospendere la gara durante il suo svolgimento: in questo caso la classifica sarà stilata in base ai passaggi effettuati all’ultimo controllo.

 

4. EQUIPAGGIAMENTO INDIVIDUALE OBBLIGATORIO

Gli attrezzi alpinistici devono riportare le omologazioni UIAA. Non sono ammesse modifiche “fai da te”.
- scarpe da trail running con ghetta incorporata a cui poter adattare i ramponi
- imbrago omologato UIAA 105
- set da ferrata omologato UIAA 128, con dissipatore
- ramponi con le 6 punte anteriori in acciaio
- piccozza min 50cm UIAA 152
- abbigliamento termico*
*l’organizzazione comunicherà eventuali integrazioni all’abbigliamento in base alle condizioni meteo
- 1 paio di guanti + ricambio
- casco omologato CE EN12942
- telefono cellulare con il numero dell’Organizzazione in memoria

 

4.1 EQUIPAGGIAMENTO DI SQUADRA OBBLIGATORIO
- 1 corda da min 8mm lunga 12m
Tutto l’equipaggiamento obbligatorio deve essere portato fino all’arrivo. Qualora durante il percorso o all’arrivo un atleta venga trovato sprovvisto di tali materiali saranno applicate le penalizzazioni previste dal regolamento F.I.Sky – ISF.

 

5. Punti di ristoro
Lungo il percorso sono previsti 2 punti di ristoro più il ristoro finale all’arrivo. A causa della situazione sanitaria correlata alla pandemia, non sarà possibile utilizzare la modalità self-service e i rifornimenti saranno limitati ad acqua, barrette energetiche e gel.

 

6 Cancelli orari
E’ previsto un cancello di verifica tempo massimo al Rifugio Guide di Ayas al Lambronecca.
L’atleta che non rispetta la barriera cronometrica istituita sarà escluso dalla competizione. In seguito a tale esclusione, l’atleta – qualora il ritardo sia dipeso da ragioni diverse da indisposizione fisica – dovrà ritornare a valle rigorosamente seguendo a ritroso il percorso affrontato sino a quel momento, seguendo le indicazioni delle Guide addette alla sicurezza.
L’atleta che non rispetta il tempo massimo fissato dal cancello per intervenuti problemi fisici e/o di salute, verrà preso in carico dall’Organizzazione, che si occuperà di riaccompagnarlo a valle.
Alla barriera cronometrica e in ogni punto del percorso, l’Organizzazione – ad insindacabile giudizio dei sanitari in assistenza – potrà escludere il concorrente ritenuto non più fisicamente in grado di proseguire la competizione anche in ipotesi di avvenuto superamento del previsto cancello.
Il tempo massimo per concludere la gara è di 7 ore.
Alla scadenza del tempo massimo prefissato per completare il percorso di gara, dopo il transito delle Guide lungo il percorso stesso, cesserà ogni assistenza lungo il percorso medesimo.

 

7 Cronometraggio
Il cronometraggio sarà effettuato tramite chip. I chip da applicare sul casco, verranno consegnati agli atleti insieme ai pettorali ed ai pacchi gara.

 

8 Rinvio
Nel caso in cui il 28 Agosto 2021 le condizioni meteorologiche dovessero impedire il regolare svolgimento della gara, la SkyClimb potrà essere programmata domenica 29 Agosto.

 

9 Annullamento
In caso di annullamento della gara per cause di forza maggiore indipendenti dalla volontà dell’Organizzazione (pandemia, condizioni climatiche pericolose, ordinanze delle forze dell’ordine), il rimborso delle quote di iscrizione verrà effettuato al netto di eventuali commissioni bancarie, nella misura seguente:
1 100% se l’annullamento viene comunicato prima del 28 luglio 2021
2 70% se l’annullamento viene comunicato dal 29 luglio in avanti
3 In alternativa, l’atleta potrà decidere di rinunciare al rimborso e di mantenere valida l’iscrizione per il 2022

10 Accredito atleti iscritti
Ritiro delle sacche gara, dei chip di cronometraggio e dei pettorali dalle h 15,00 alle h19,00 di venerdì 27 Agosto. Tutte i dettagli verranno inviati agli atleti una settimana prima dell’evento, con un messaggio di posta elettronica.

 

11 Partenza e briefing tecnico
Alle h 7,30 dal centro di Saint Jacques in Val d’Ayas (AO)
Gli atleti dovranno presentarsi in area partenza fra le h 6,30 e le h 7,00 in modo da poter essere tutti presenti al briefing tecnico prima dello start.

 

12 Controlli
Saranno istituiti dei punti di controllo lungo il percorso e verranno comunicati al briefing tecnico nel giorno di gara. Il mancato passaggio ad uno solo di qusti punti comporterà la squalifica.

 

13 Abbandoni
Il concorrente che abbandona la gara dovrà obbligatoriamente comunicarlo ad un qualsiasi punto di controllo esibendo il pettorale assegnato. Nel caso in cui il ritiro non preveda intervento medico, l’atleta dovrà rientrare in autonomia lungo il percorso segnalato, avvisando il punto di controllo più vicino. Con l’abbandono volontario e non conseguente a ragioni d’impedimento fisico e con la comunicazione di detto abbandono agli addetti sul percorso, cessa ogni rapporto di assistenza da parte dell’Organizzazione. Il rientro a valle dell’atleta che abbia abbandonato la competizione non per sopraggiunte problematiche fisiche, avverrà dunque senza alcuna responsabilità per l’Organizzazione.

IMPORTANTE: l’intervento dell’elicottero del 118 è previsto unicamente nei casi in cui sia richiesto dalla Direzione di gara.

 

14 Incidenti
In caso di incidente va allertato il più vicino posto di controllo o presidio del servizio di soccorso operativo sul tracciato.

 

15 Reclami
Eventuali reclami dopo la gara dovranno pervenire alla giuria entro 30 minuti dall’esposizione dell’ordine di arrivo, accompagnati da € 50,00 che sarano restituiti se il reclamo verrà accolto.

 

16 Penalizzazioni e squalifiche
La perdita di ramponi, l’utilizzo non conforme della corda e qualunque comportamento che pregiudichi la sicurezza della cordata o degli altri concorrenti in gara, implicano l’immediata squalifica.

E’ prevista una penalità di dieci minuti o la squalifica in caso di recidività per gli atleti che gettano rifiuti lungo il percorso e non rispettano le norme di sicurezza o le indicazioni dei vari addetti nei punti più pericolosi.

 

17 Rifornimenti e assistenza esterna
Per motivi di sicurezza non è ammessa assistenza esterna, pena la squalifica.

 

18 Assistenza
L’Organizzazione darà assistenza durante la gara con il supporto di Guide Alpine nei tratti più impegnativi del percorso. Garantirà inoltre il pronto intervento del 118 qualora si dovesse rendere necessario.
Per quanto non specificato in questo regolamento si rimanda alle norme del regolamento F.I.Sky-ISF 2021.